VINOSO.shop oggi vorrebbe presentarvi la zona di produzione del Rheingau.

Si trova nel cuore della Germania ed è una microarea diventata famosa per il Riesling e per gli Eiswein, le cui dolci colline sono punteggiate di monasteri, castelli e vigneti, dove il Reno crea le condizioni ideali per la crescita della vite. Lungo le sponde di questo fiume nascono infatti i più grandi Riesling del mondo. Spesso frutto di vendemmie tardive e dove la maturazione dell’uva si spinge fino a dicembre. Sono bianchi, profumati ed eleganti e invecchiano per anni nelle cantine storiche di castelli e palazzi medievali. Le uve più coltivate nel Rheingau sono Riesling e Spätburgunder (Pinot nero). A dar vita all'antica tradizione vinicola della regione furono i monasteri del Rheingau, che iniziarono presto a coltivare le viti. La fama di produttori di vini di altissima qualità ha aperto loro le porte di tutti i più importanti casati nobiliari. Nel Rheingau le superfici vitate si estendono per 3.000 ettari. Questo è un classico territorio da Riesling (78,5% dei vigneti), anche se lo Spätburgunder (Pinot nero) sta acquistando sempre maggior importanza (12,5%). Sono coltivati anche il Müller-Thurgau, Ehrenfelser, Weiß- e Grauburgunder (Pinot bianco e grigio), Dornfelder, Portugieser e Frühburgunder (Pinot nero precoce). Aumentano anche le produzioni di varietà internazionali come Chardonnay, Sauvignon Blanc, Cabernet Sauvignon e il Merlot. I suoli del Rheingau sono composti da scisti argillosi, quarzite, fillite, sedimenti del terziario e da loess - la polvere dell'era glaciale. Dato che è il suolo a determinare fortemente il carattere del vino, la grande varietà di terreni fa si che vi sia una grande complessità di profumi nel bicchiere: i vini minerali dallo scisto argilloso grigio (Lorch), i famosi rossi di Assmannshausen dallo scisto argilloso rosso, vini robusti dalla quarzite (da Rüdesheim a Martinsthal), vini corposi dalla marna argillosa Tonmergel (per es. Erbacher Marcobrunn o Domdechaney e Hölle a Hochheim). Il loess è presente un po' ovunque e produce Riesling delicati e fruttati. Il Rheingau si caratterizza per il suo clima mite, quasi mediterraneo. La composizione delle aziende nel Rheingau è abbastanza frammentata. Oltre la metà della superficie vitata è coltivata da 63 aziende, ciascuna delle quali possiede più di 10 ettari. 283 aziende di dimensione compresa tra 1 e 10 ettari coltivano circa 1.300 ettari e circa 100 ettari sono nelle mani delle piccole aziende. Weingut Robert Weil è una storica tenuta vitivinicola del Rheingau (Germania), fondata nel 1875 da Robert Weil, e guidata oggi da Wilhelm Weil, suo diretto discendente di quarta generazione. Robert Weil comprò i suoi primi vigneti nella zona del Kiedricher Berg nel 1867, quando era ancora professore di tedesco alla Sorbona di Parigi. Con l’avvento della guerra franco-prussiana del 1870-71, fu costretto a lasciare la Francia e si trasferì a Wiesbaden, dove iniziò a lavorare come giornalista, dedicandosi al tempo stesso all’acquisizione di nuovi vigneti nelle zone più vocate del Kiedricher Berg. Oggi Weingut Robert Weil conta un totale di 90 ettari di proprietà, tutti coltivati a Riesling. Questa dedizione assoluta a un’unica varietà, dal 1875 ad oggi, ha fatto sì che Robert Weil divenisse agli occhi di numerosi osservatori ed esperti internazionali il simbolo per antonomasia del Riesling tedesco.

prodotto aggiunto alla lista
Prodotto aggiunto per il confronto.