Verdicchio dei Castelli di Jesi Doc Spumante Metodo Classico

Dosaggio Zero 2015

01C.075.SP15.15
Spedizione immediata
33,00 €
Tasse incluse

31.50 €
Tasse incluse
30.00 €
Tasse incluse

Descrizione

SPUMANTE METODO CLASSICO DOSAGGIO ZERO
Denominazione di Origine Controllata
VITIGNO
100% Verdicchio
CARATTERISTICHE SENSORIALI
Le uve di Verdicchio, che crescono sulle colline in leggero pendio con esposizione a est, vengono raccolte a mano, in cassetta e selezionate manualmente. La fermentazione del vino base viene eseguita a temperatura controllata in vasche d'acciaio. Successivamente il vino affina, sempre in acciaio per 8 mesi. Il tiraggio, e cioè la fase di rifermentazione del vino in bottiglia, dura almeno 4 mesi e, prima della sboccatura, questo spumante affina sui propri lieviti almeno 36 mesi. Ciò che troviamo nel bicchiere è uno spumante dal perlage sottile e vivace, color giallo paglierino luminoso. Aroma molto intenso, con note di semi di finocchio e nocciola. Gusto secco e fine, in bocca sensazioni vegetali si alternano a sfumature più minerali e strutturate. Adatto come entrata, ma può accompagnare il pasto.
SBOCCATURA: Luglio 2019

Scheda Tecnica

Tavignano Dosaggio Zero 2015

Dettagli del prodotto

Annata
2015
Formato
0,750 L
Gradazione %
11,5
Confezione
Bottiglia Nuda
Colore
Bianco
Vitigno Principale
Verdicchio
Denominazione
Verdicchio Castelli di Jesi Doc
Comune
Cingoli
Provincia
Macerata
Regione
Marche
Nazione
Italia
Tipologia Spumante
Metodo Classico
Allergeni
Contiene Solfiti
13 Articoli

Documenti Allegati

Post correlato

Potrebbe anche piacerti

Recensioni

 

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

Tenuta di Tavignano

Tenuta di Tavignano Scopri la Tenuta di Tavignano nelle Marche e i suoi vini pregiati nel nostro store online La Tenuta di Tavignano è un’azienda che nasce durante la metà degli anni Settanta in un magnifico castello a Cingoli, nelle Marche. I coniugi Beatrice Lucangeli e Stefano Aymerich di Laconi, entrambi di famiglia nobile, fondono la tenuta e la produzione vinicola. Dal 2014 Stefano Aymerich di Laconi ha scelto di coinvolgere nella gestione della Tenuta la nipote Ondine de la Feld, che ha accettato la sfida di gestire l’azienda in modo dinamico e imprenditoriale per continuare la visione dei suoi fondatori. La proprietà si estende per 250 ettari e si trova in un’area denominata “Balcone delle Marche”, una spettacolare terrazza dal panorama mozzafiato. I vitigni sono principalmente autoctoni e i grappoli godono del microclima temperato delle colline circostanti. In particolare, i vigneti del Verdicchio godono di un’esposizione ottimale per la maturazione. Spicca nella collezione il “Misco”, un vino che prende il nome latino dal fiume Miscus (oggi Musone) e che nasce dalla parte più fortunata della Tenuta. Impreziosito della cultura dei Castelli di Jesi, il Verdicchio della Tenuta di Tavignano di anno in anno è sempre più famoso a livello mondiale. Dal 2018, la Tenuta di Tavignano è certificata biologica.
prodotto aggiunto alla lista
Prodotto aggiunto per il confronto.